Pianta un seme di fantasia nel cuore e nascerà una storia

laboratorio creativoBanana, spensierata, va al parco giochi e decide di divertirsi sullo scivolo; incontra Mela che si dondola felice sull’altalena. Improvvisamente l’altalena si rompe e Mela cada a terra, Banana corre subito in suo aiuto per assicurarsi che non si sia fatta male. Le due amiche capiscono che quel parco non è sicuro e, assieme, vanno alla ricerca di un altro posto dove giocare.

 

È circa questo l’inizio della bizzarra favola inventata da un gruppo di bambini di appena quattro anni, dell’asilo Tatonius di Bagnolo in Pianocooperativa Argento Vivo – nel corso di un laboratorio creativo organizzato dalla pedagogista Daniela, assieme all’autrice di Anita Elisa Cattini, dalla responsabile della casa editrice Errekappa Edizioni, Monica Fava e dalla tata della scuola materna Mery.

Ad accogliere quelle che sarebbero state presto ribattezzate la signora dei libri e la scrittrice, è un gruppo di bambini dai grandi occhi vispi, tutti intenti ad armeggiare con carta e colori.

libro di Anita

 

Per rompere il ghiaccio, una volta che i bambini si sono disposti a cerchio, le organizzatrici iniziano a leggere qualche pagina del libro di Anita: immediata la reazione dei piccoli che, incuriositi dalla storia, iniziano a fare mille domande, tipiche dell’età dei perché.

 

Il clima è quello giusto, così si entra nel vivo del laboratorio che ha lo scopo di far divertire i piccoli ritrovando la bellezza di inventare storie di fantasia, partendo proprio da chi, come loro, di fantasia ne ha da vendere, e seguendo come macro tema i frutti.

 

In un battito di ciglia iniziano a moltiplicarsi tante vocine, ognuno ha fretta di dire la sua, basta poco per accendere la miccia dell’immaginazione.

 

libro Anita

Una bacchetta magica improvvisata risolve il problema, solo chi l’ha in mano può parlare: così a turno, uno dopo l’altro, ogni bimbo aggiunge il suo pezzetto di storia, partendo da ciò che gli è più familiare: i frutti più conosciuti, i giochi, i valori semplici ma veri come l’amicizia, l’ascolto, il divertimento e l’aiuto, e arrivando a dar vita a qualcosa di davvero unico.

 

Capita che i più timidi non se la sentano di parlare, così i loro amici scelgono di inserirli come protagonisti della favola, perché tutti ma proprio tutti devono sentirsi coinvolti.

 

Sì, perché poi questa storia, nata in un fresco pomeriggio d’estate dal cuore di un gruppetto di bimbi, verrà impaginata assieme ai loro disegni e stampata per ricordare un semplice quanto grande momento di creatività.

laboratorio asilo

 

Solo un piccolo assaggio di quanto invece è stato organizzato per il prossimo anno scolastico: un laboratorio strutturato in una serie di incontri, per insegnare ai bambini come si scrive un libro e in cui saranno sempre loro ad inventare una storia, ad illustrarla con disegni e chissà, magari anche a recitarla.

 

“Ci auguriamo che per i bambini l’esperienza sia stata entusiasmante e che in alcuni dei visetti compiaciuti che ci salutavano a fine laboratorio sia stato piantato un semino di fantasia da coltivare. – afferma Elisa – Certo è che per noi è stata l’ennesima, semplice e preziosa lezione di vita. Dal basso verso l’alto, si cresce!”

 

Giulia Rossi

Item added to cart.
0 items - 0,00